sanamariascala
parcodelletna
siracusa
funiviadelletna

ACI CASTELLO

Piccolo borgo marinaro sulla costa orientale della Sicilia, nel tratto chiamato a ragion veduta Riviera del Limoni, è una delle nove "sorelle" accomunate dal prefisso Aci. Questo tratto di litorale, oltre ai numerosi limoni, è ricca di agavi e palme.

Il castello - In nera pietra lavica, questa fortezza normanna è arroccata su uno sperone di roccia sul mare ed è visibile dalla strada. Il luogo è fortificato fin dai tempi dei Romani quando qui sorgeva la Rocca Saturnia. Più volte distrutta venne riedificata da re Tancredi nel 1189. Sotto i Borbone (1787) il castello venne adibito a prigione. Dalla cima si gode di una bella vista sui Faraglioni dei Ciclopi e sull'Isola Lachea. Il castello ospita un piccolo Museo Civico a sfondo didattico che riunisce minerali e reperti archeologici.

STORIA

Aci e Galatea
Figlia di Nereo, ninfa marina, Galatea si innamora di Aci, pastore figlio di Pan. Della fanciulla purtroppo si accorge anche Polifemo, il terribile ciclope avversario di Ulisse. La ninfa gli resiste e, sconvolto dalla gelosia e dall'odio, il mostro dagli antri del Mongibello uccide il pastorello. Zeus, colto da pietà per il dolore della nereide, tramuta allora l'amante in fiume, (l'attuale Akis) che scorrendo verso il mare, dimora di Galatea, permette il perpetuarsi degli incontri dei due amanti.

Le nove Aci - Narra una leggenda popolare che il corpo del pastorello ucciso da Polifemo si sia smembrato in nove parti cadute dove poi sono state fondate Aci Bonaccorsi, Aci Castello, Aci Catena, Aci Platani, Acireale, Aci S. Filippo, Aci S. Antonio, Aci S. Lucia ed Aci Trezza. La costa viene anche chiamata Riviera dei Ciclopi.